ESERCIZIO 22R10 & 22DAT4

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #10353 Rispondi
    Corbella Marco
    Amministratore del forum

    Apertura 21/11/2022 Chiusura 28/11/22(DAT4) e 5/12/2022(R10)
    ESERCIZIO 22R10
    PRINCIPALI OBIETTIVI DELL’ESERCIZIO:
    1. Rilevamento e identificazione di un anticorpo debole
    2. Valutazione della sensibilità del crossmatch
    3. Segnalazione di un gruppo ABO con un gruppo indiretto debole
    QUALITA’ DEI CAMPIONI: Cinque laboratori hanno segnalato una qualità del campione non soddisfacente per uno o più campioni di plasma, uno citando la presenza di fibrina, uno citando un ritardo nella consegna e tre non specificando nulla. Sette laboratori hanno riportato una qualità del campione non soddisfacente per uno o più campioni di donatori, cinque citando la presenza di emolisi, uno citando la presenza di coaguli e un altro non specificando nulla. Venti laboratori hanno segnalato una qualità del campione non soddisfacente per uno o più campioni di sangue intero del paziente, 19 per emolisi e uno per ritardo nella consegna.
    MONITORAGGIO PRESTAZIONI: I pazienti 1 e 2 (B D positivi e B D negativi rispettivamente) sono stati creati con un basso livello di anti-A nel plasma per produrre campioni con un gruppo indiretto ABO debole.
    Per il Paziente 1, alcuni laboratori non hanno rilevato il gruppo con la prova indiretta e hanno riportato UI (non identificabile) per il gruppo ABO, e pertanto sono state accettate come corrette le seguenti interpretazioni: B D positivo, UI (ABO) D positivo e UI (non identificabile).
    Per il Paziente 2, alcuni laboratori non hanno rilevato il gruppo con la prova indiretta e hanno segnalato UI (non identificabile) per il gruppo ABO. Un piccolo numero di laboratori che ha eseguito il gruppo ABO e D mediante test in provetta ha registrato deboli reazioni a campo misto con alcuni reagenti ABO e Rh, ma questo fenomeno non è stato osservato con nessuna tecnologia di agglutinazione su colonna. Questi risultati sono stati replicati dal laboratorio di riferimento UK NEQAS e il paziente 2 è stato rimosso dal punteggio per gruppo ABO e D.
    Durante i test presso UK NEQAS, l’anti-s nel Paziente 2 non è stato reattivo con tutte le tecnologie IAT con cellule ad espressione eterozigote (S+s+) incluso il Donatore W. Per questo motivo, il crossmatch tra il Paziente 2 e il Donatore W è stato rimosso dal punteggio.
    ERRORI PROCEDURALI: Sembra che un laboratorio abbia trasposto campioni o risultati per il Paziente 2 (B Negativo, R1r K-) e per il Paziente 3 (A Negativo, rr K-) per gruppo sanguigno e fenotipizzazione.
    Un altro laboratorio sembra aver trasposto campioni o risultati per il crossmatch per il Paziente 2 (anti-s) e per i Donatori Y (s-) e Z (s+). Un altro laboratorio ha registrato risultati di crossmatch errati per tutti i donatori rispetto al Paziente 2, possibilmente a seguito di un errore di registrazione/inserimento dei dati
    TIPIZZAZIONE ABO/D: Escludendo il laboratorio che ha commesso un errore procedurale sopra identificato, nessun laboratorio ha commesso errori di gruppo.
    SCREENING ANTICORPALE: Due laboratori hanno commesso errori per il Paziente 2 (anti-s); entrambi hanno registrato false reazioni negative allo IAT.
    IDENTIFICAZIONE ANTICORPALE (Paziente 2 anti-s): Dieci laboratori hanno commesso errori per il Paziente 2. Quattro laboratori hanno identificato erroneamente la specificità dell’anticorpo riportando anti-Fya invece di anti-s. Tre laboratori hanno identificato correttamente la presenza di anti-s, ma hanno registrato anche una seconda specificità che non era presente; due hanno registrato anti-Fya e uno ha registrato un anticorpo enzima non specifico. Tre laboratori hanno registrato “Uninterpretable” (UI) (non interpretabile) ma non hanno presentato alcuna documentazione di supporto, quindi non è stato possibile valutarli.
    Due laboratori hanno inviato una segnalazione UI per il paziente 2; entrambi sono stati accettati.
    TEST DI COMPATIBILITA’: Escludendo gli errori procedurali identificati sopra, sette laboratori hanno commesso ciascuno un errore di crossmatch. Sei hanno mancato l’incompatibilità per il Paziente 2 (anti-s) rispetto al Donatore Z (S-s+), e uno ha registrato un crossmatch IAT falso positivo per il Paziente 1 (inerte) vs il Donatore Z (O rr).
    FENOTIPIZZAZIONE: Escludendo gli errori procedurali sopra identificati, sei laboratori hanno commesso un totale di nove errori nella fenotipizzazione. Sono state registrate due false reazioni positive e sette false reazioni negative; tutti erano errori Rh. Tutti e quattro i laboratori che hanno registrato le interpretazioni Rh hanno fornito interpretazioni corrette, suggerendo che la maggior parte erano errori di immissione dati.

    ESERCIZIO 22DAT4
    Il campione del Paziente 1 era rivestito con IgG (testato presso UK NEQAS ha dato una reazione +4 con tre differenti tecnologie).
    Il campione del Paziente 2 era rivestito con IgG (testato presso UK NEQAS ha dato una reazione +4 con tre differenti tecnologie).
    Il materiale per i Pazienti 1 e 2 era stato preparato da un singolo pool.
    Cinque laboratori hanno riportato entrambi i campioni pazienti come “positivi – IgG+C3d”; quattro di questi hanno registrato false reazioni positive rispetto al reagente anti-C3d, con uno che ha anche registrato una reazione positiva rispetto al controllo inerte del produttore e un altro una reazione negativa rispetto al controllo inerte del produttore. L’ultimo laboratorio ha registrato i risultati solamente per il reagente polispecifico e per anti-IgG.
    Complessivamente, dieci laboratori hanno riportato entrambi i risultati DAT dei pazienti come “non interpretabili”, tutti utilizzando la tecnologia Ortho BioVue e tutti registrando una reazione positiva con il controllo del reagente interno del produttore.

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
Rispondi a: ESERCIZIO 22R10 & 22DAT4
Le tue informazioni: